VORREI LA PACE PERCHE'

Vorrei la pace perché così non va più
il mondo si è fermato,
non mi accetta più;
per quel che sono diventato.
Non condividono il mio modo di pensare, la mia libertà.
E così me ne sono andato.

Vorrei la pace perché, ora, senza una casa
e un pasto caldo da mangiare
qualcuno mi prendesse per mano
e mi portasse lì;
in quel luogo amore e fratellanza
che non vede più animali
che s'ammazzano:
si calpestano.

Agli uomini non si calpesta
come ci si guarda in faccia;
agli uomini non si sottrae
perché quello che sottrai a uno
l'hai sottratto pure a te.

Vorrei la pace perché tu, creatore del mondo
mi nasconda l'orrore, la miseria, la povertà dei giorni miei.
Tu, non tagliare le ali ai miei sogni
che hanno la possibilità di spiccare il volo
un giorno o l'altro
quando tutto questo sarà finito
se mai esisterà rimedio.
Tu non illudere invano la gente.
Ravviva in noi quella speranza
che ci dà la vita;
quella luce abbagliante
per mezzo della quale la guerra avrà il suo castigo

Vorrei la pace perché solo così
la speranza c'è
e se la speranza c'è
la vita sorride.